NEWS

RICHIESTA DI BICICLETTE TROPPO ALTA. SCOTT HA ATTIVATO UNA BUSINESS UNIT PER FRONTEGGIARE IL MERCATO

1 giu 2020 – Crisi nelle vendite e rischio di rimanere senza biciclette? Per molte aziende è un rischio reale visto che il fermo della catena produttiva in Oriente dovuto al coronavirus ha portato un’onda lunga che è arrivata anche da noi in termini di quantità di biciclette prodotte. E proprio in questo momento di grande richiesta il rischio di rimanere senza biciclette da vendere per molti negozi è reale.

Tanti motivi spingono all’acquisto di una bicicletta, compreso il bonus ma anche la pubblicità della mobilità ciclistica. E allora nei negozi c’è un assalto che Scott Italia definisce “da Far West”.
Come si regolano aziende come Scott per far fronte a una domanda crescente e soprattutto su modelli di media gamma?
La filiale italiana di Scott ha predisposto un’unità di lavoro propri per fronteggiare la criticità del momento e cercare di rifornire il più possibile i negozi che rimangono senza biciclette.

«In un solo mese, a livello nazionale e internazionale abbiamo venduto tutto lo stock che generalmente impieghiamo fino a settembre – ha spiegato Donatella Suardi, General Manager SCOTT Italia – Ogni giorno siamo sul mercato e stiamo lavorando per reintegrare lo stock nel minor tempo possibile. Abbiamo anche attivato una business unit interna focalizzata su questa situazione di mercato. Considerando che la collezione viene programmata nove mesi prima e avendo in gamma 234 modelli in 5 taglie, oggi non è possibile avere disponibilità totale»

COMUNICATO STAMPA

FASE 2, CONFINDUSTRIA ANCMA ED EICMA LANCIANO
LA CAMPAGNA #USALEDUERUOTE
Dall’intera filiera delle due ruote un unico messaggio istituzionale e in
contemporanea su tutte le piattaforme digitali per affrontare la mobilità
della ripresa: “METTIAMOCI in Sella”

MILANO, 7 MAG. – Ore 15, l’industria delle due ruote si stringe attorno a un unico messaggio:
#usaledueruote. È questo il nome della campagna di comunicazione istituzionale promossa da
Confindustria ANCMA (Associazione Nazionali Ciclo Motociclo Accessori) ed EICMA, il più
importante evento espositivo internazionale del settore. L’intera filiera sul territorio italiano fa sistema,
guarda avanti e lancia oggi un messaggio per affrontare la mobilità della Fase 2 attraverso la
sensibilizzazione all’utilizzo responsabile delle due ruote con le sue prerogative esclusive. “Bici,
scooter e moto – ha dichiarato il presidente di ANCMA Paolo Magri, presentando l’iniziativa –
assicurano infatti un naturale distanziamento sociale, maggiore sostenibilità ambientale, maggiore
velocità di percorrenza sui brevi e lunghi tragitti e facilità di parcheggio, ma anche una valida
predisposizione all’intermodalità e minore impatto sul traffico urbano, che è messo a dura prova
anche dal ridimensionamento del trasporto pubblico”.
La campagna ha preso avvio oggi pomeriggio sulle piattaforme digitali e social delle realtà
promotrici con la presentazione del logo dedicato e la pubblicazione di un video emozionale
condivisi sui singoli profili delle numerosissime imprese che hanno aderito. Nelle prossime settimane si
svilupperà invece attraverso altri contenuti speciali e la declinazione di immagini coordinate multisoggetto contraddistinte dallo slogan

“METTIAMOCI in Sella”.
L’intero “pacchetto” di strumenti di comunicazione della campagna #usaledueruote è stato inoltre
reso disponibile gratuitamente a tutti gli attori della filiera allargata per altri utilizzi ad hoc e per
ampliarne la visibilità sui media, sul web e attraverso i social.
“Le due ruote – ha aggiunto Magri – sono state un simbolo collettivo della ripartenza nel dopoguerra
e, con le dovute proporzioni, potranno esserlo ancora una volta anche oggi. La nostra non solo
un’iniziativa di tutela di un comparto gravemente colpito dal lockdown e per il quale continuiamo
a chiedere al Governo forme urgenti di incentivi all’acquisto, ma è una comunicazione rivolta agli
utenti possessori e, soprattutto, a quelli potenziali o semplicemente ai cittadini che devono solo
togliere la polvere da una bici o una moto inutilizzata in garage”. E da qui la suggestione lanciata
dal video emozionale della campagna: “magari cambierai il modo di muoverti e la nostra passione
potrebbe diventare anche la tua nuova abitudine”. Allora, #usaledueruote.

UFFICIO STAMPA
Alessandro Re – 339.7246502
L’industria delle due ruote, alla quale ANCMA offre rappresentanza istituzionale, impiega circa 20.000 dipendenti diretti e fattura 5 miliardi di
euro. La produzione italiana di biciclette (2,3 milioni di unità) e motocicli (300 mila unità) occupa saldamente il primo posto a livello europeo.
Nel nostro Paese operano nel settore circa 5.000 punti vendita e, complessivamente, il commercio di bici, moto, ciclomotori, scooter,
componenti e accessori, tenendo conto anche dell’indotto, dà lavoro a circa 60.000 persone.
Confindustria ANCMA è socio unico di EICMA Spa.

PESARO BICI DI BATTAGLINI LUCA Viale XXI Maggio 52/54 – 61121 Pesaro PU (Italia) – Tel/Fax : 0721 638219 – Mail: info@pesarobici.com – P.iva 02494180413